telecronista

Di Giovanni :”Girone B equilibrato e questo Napoli può farcela”.

Postato il Aggiornato il

Abbiamo intervistato Peppe Di Giovanni , voce del Beach Soccer che ha commentato le due partite andate in diretta streaming per conto della Lega Nazionale Dilettanti .

19145772_1472550996145965_569577189241898433_n
Giuseppe Di Giovanni , la voce del Beach Soccer nella tappa di Castellammare del Golfo

Peppe è uno dei telecronisti del futsal, su Sportitalia e Fox Sports. Collabora da 3 anni con La Gazzetta dello Sport. Innamorato del calcio e del tennis, ama le rovesciate. Per questo è diventato un fanatico del beach soccer, gli abbiamo chiesto in 4 domande come ha visto in questa prima tappa il Napoli e lui ha risposto così:

 

Un Napoli che chiude dopo la prima tappa il girone a 6 punti , tu hai commentato 2 delle 3 partite del girone , come hai visto i ragazzi di mister Sannino ?

Il Napoli è una squadra pratica. L’ho vista anche lo scorso anno e forse si faceva preferire sul piano del gioco rispetto alla formazione vista a Castellammare. Ma ora vedo grande solidità. La partita contro il Barletta mi ha impressionato: non è stato un match spettacolare, ma il Napoli ha concesso non più di 3 palle gol nitide agli avversari (pochissimo nel beach soccer). Con questa “cazzimma” il Napoli può dare fastidio a chiunque
Un Catania che ammazzerà il girone a mani basse , quali sono le compagini che lotteranno fino in fondo per l’accesso ai play off?
Il Catania è di un altro livello. E’ una squadra costruita per stravincere. Basta vedere che Ott e Stankovic non partono nel quintetto iniziale e che Zurlo (che lo scorso anno ha fatto 30 gol) fatica a trovare spazio. Dietro vedo un Girone B abbastanza equilibrato, con Napoli, Terracina e Canalicchio che hanno qualcosa in più rispetto alle altre. In questo senso, la vittoria sul Barletta vale 6 punti per il Napoli. Una squadra che ha tenuto il campo anche col Catania fino a quando ha potuto. Ma l’importante è andare in Final Eight, dove qualsiasi cosa può succedere in partite secche
Quali sono a tuo parere i punti di forza e i punti di debolezza di questo Napoli ?
I punti di forza del Napoli sono i due giocatori più talentuosi, Lucio e Kuman. Mi permetto di fare una menzione speciale per Lucio, uno dei miei giocatori preferiti nel campionato italiano. Non è mai banale e tratta la sabbia come se fosse una superficie regolare. Kuman, invece, allunga la squadra come pochi. Quando c’è lui in campo, il Napoli può permettersi di lasciare a lui tutto il peso offensivo, chiudendosi con 3 uomini. Apprezzo anche il portiere Merola: qualche volta commette errori, ma ha uno stile divertente e spettacolare.
 I punti di debolezza non sono troppi. Sicuramente la rosa non è profonda come i top club del campionato di beach soccer e forse mancano le alternative davanti. Ma, come ho detto prima, conta arrivare in Final Eight. Lì si azzera tutto e si riparte da 0. Ce lo ha dimostrato la Lazio lo scorso anno. Era totalmente sfavorita e ha sfiorato lo scudetto.
Non sarai presente a Viareggio per la tappa unica , e non ci sarai neppure a Catanzaro ….
ci vediamo quindi direttamente il prossimo anno ?
Mi fate sorridere. Sarò a Chieti per l’ultima tappa del Girone A e sarò a San Benedetto per le finali. Conosco voi napoletani quindi non dico niente di quello che penso, anche se mi sono sbilanciato nelle domande precedenti.
Facciamo che vi vengo a trovare a Napoli e non se ne parla più.
Ufficio Stampa
Annunci